Serie C1
giovedì 7 novembre 2019
CALCIO A CINQUE
Fiemme e Paganella sulla strada delle capolista
di Luca Franchini

Sei vittorie in altrettante partite, 18 punti conquistati sui 18 disponibili. Alla vigilia della settima giornata, Mosaico e Febbre Gialla comandano a punteggio pieno la classifica del campionato di serie C1 di calcio a 5 e domani sera proveranno a calare il Settebello.

Un’impresa non facile, però, per le due capolista: il Mosaico, che vanta il miglior attacco (38 gol) e il capocannoniere del torneo (Pizzardi con 13 reti), avrà il fattore campo a favore nel big match di giornata contro il Futsal Fiemme, che dal canto proprio ha assoluto bisogno di una vittoria per riavvicinarsi alle posizioni che contano della classifica. La squadra di Roberto Strazzeri, condizionata anche dagli infortuni, ha finora viaggiato a corrente alternata, perdendo punti pesanti nei “catini infuocati” di Levico e Fiavé. Nel mezzo c’è stata la sconfitta interna con la Febbre Gialla.
Il match di domani sera (ore 21 al Palasport di Bolzano) rappresenta l’occasione ideale per lanciare un segnale forte e ridare vigore tanto al morale quanto alle ambizioni di risultato finale.

La squadra del Futsal Fiemme per la stagione 2019/2020
La squadra del Futsal Fiemme per la stagione 2019/2020

Non può permettersi di abbassare la guardia nemmeno l’altra prima della classe Febbre Gialla, che andrà a far visita all’Altopiano Paganella. La formazione di Fai, che venerdì scorso è caduta con l’onore delle armi a Cavalese (sconfitta 3-1 dal Futsal Fiemme), è imbattuta sul campo di casa (pareggio con il Fraveggio al debutto e doppia vitoria su Mezzolombardo e Levico Terme). Domani sera Tansella e compagni andranno in cerca del “colpaccio”, con l’obiettivo di confermarsi nei quartieri nobili della classifica.

L'Altopiano Paganella, protagonista di un buon avvio di stagione
L'Altopiano Paganella, protagonista di un buon avvio di stagione

Il Trento è in agguato


Chi potrebbe beneficiare di eventuali passi falsi delle due capoclassifica è il Trento, che a inizio settimana ha potuto festeggiare l’accesso alla Final Four in Coppa Italia grazie al successo sulla Febbre Gialla. Una vittoria dal doppio significato per gli aquilotti, che hanno raggiunto un primo obiettivo e lanciato un segnale forte a una delle dirette concorrenti al titolo. La squadra allenata da Filippo Sordo viaggia a -7 dalla coppia di testa ma, a differenza delle leader bolzanine, ha già osservato il turno di riposo imposto dal calendario.
Domani sera i gialloblù del capoluogo affronteranno a Gardolo il Mezzolombardo di mister Luca Ghezzer, che dall’altra parte del campo troverà tre sui ex giocatori - Alessio Wegher, Arnold Nuri e Nicola Furlan - assieme ai quali ha conquistato due titoli di campione regionale (con il San Gottardo prima e con il Mercatone Uno poi). I pronostici parlano chiaramente a favore del Trento, che nelle due partite finora disputate sul campo di casa non ha lasciato scampo a Pineta (battuto 5-2) e al Fraveggio (vittoria per 6-2).

Gli altri incontri di giornata


Il Brentonico vuole mantenere l’imbattibilità casalinga e domani giocherà per la quarta volta davanti al proprio pubblico, finora forte di due successi (contro Calcio Bleggio e Jugend Neugries) e di un pareggio (all’esordio in campionato contro la big Trento). La squadra dell’altopiano se la vedrà con la matricola Aquila Rovereto, squadra che vanta 9 punti all’attivo e che ha avuto un calendario tutt’altro che facile in avvio di torneo. I lagarini, infatti, hanno già affrontato Futsal Fiemme, Febbre Gialla e Mosaico, incassando altrettante sconfitte, poi vittoriosi in casa sull’Altopiano Paganella e sull’Imperial Grumo e in trasferta sul parquet del Comano Terme Fiavé. La sfida si presenta tanto interessante quanto combattuta, non meno di quella in programma a San Michele all’Adige tra i padroni di casa dell’Imperial Grumo e il Levico Terme, ad oggi appaiate a quota 6 punti in classifica: i rotaliani dovranno provare a fare punti, poi attesi da due sfide quasi proibitive (a Cavalese con il Futsal Fiemme e in casa con la Febbre Gialla).
Trasferta difficile, invece, ma non impossibile, per i gialloneri del Comano Terme Fiavé, che in avvio di torneo hanno spesso visto sfuggire loro di mano il risultato per questione di dettagli. La squadra di Luca Pedrini è reduce dall’onorevole sconfitta (8-6) patita a Bolzano contro la Febbre Gialla e domani torneranno nel capoluogo altoatesino, questa volta per affrontare il più abbordabile Pineta.

Stasera l'anticipo Calcio Bleggio-Fraveggio


La settima giornata del massimo campionato regionale verrà aperta stasera in terra giudicariese (ore 21) dall’incontro tra il Calcio Bleggio e il Fraveggio. La squadra di Vezzano ha già vinto in settimana a Fiavé, dove ha conquistato il pass per la Final Four di Coppa Italia battendo 14-6 il Comano. Oggi dall’altra parte del campo ci saranno Leonardo Serafini e compagni, che finora hanno raccolto un solo punto. Non tradisca, però, la classifica. Per conferme chiedere al Trento, che è stato fermato sul pareggio dai bleggiani.

LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI SERIE C1

Programma e arbitri 7ª giornata (venerdì 8 novembre)


Mosaico–Futsal Fiemme (a Bolzano Palasport ore 21; Debertol e Serafini di Bolzano)

Altopiano Paganella–Febbre Gialla (a Fai della Paganella ore 21; Agosti e Bontadi di Trento)

Trento–Mezzolombardo (a Gardolo ore 21; Frediani e Perathoner di Bolzano)

Brentonico–Aquila Rovereto (a Brentonico ore 21; Parisi di Rovereto e Prosperi di Arco-Riva)

Pineta–Comano Terme Fiavé (a Laives ore 21; Meli di Bolzano e Cazzato di Merano)

Imperial Grumo–Levico Terme (a San Michele A/A ore 21; Tallabaci di Trento e Alovisi di Rovereto)

Calcio Bleggio–Fraveggio (stasera a Fiavé ore 21; Murati e Chini di Trento)

Riposa: Jugend Neugries

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri