Serie C1
sabato 22 febbraio 2020
CALCIO A CINQUE
Volano le big, boccata d'«ossigeno» per Brentonico e Aquila
di Luca Franchini

Nella giornata segnata da un nuovo botta e risposta tra le big Mosaico e Febbre Gialla, il campionato di serie C1 regala nuovi motivi di interesse nella lotta per la salvezza: ad accendere la bagarre sono Brentonico e Aquila Rovereto, che conquistano un successo prezioso nel confronto con le rotaliane Mezzolombardo e Imperial Grumo.

RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

Mosaico e Febbre Gialla ok


I pronostici lasciano spazio a ben poche fantasie. E così è stato. La capolista Mosaico e la prima delle inseguitrici Febbre Gialla hanno superato agevolmente le rispettive avversario, vincendo il doppio scontro con le termali trentine. Il Mosaico ha battuto 6-2 il Levico Terme, che ora è coinvolto nella lotta per non retrocedere. La Febbre Gialla, invece, ha espugnato il sempre ostico campo di Fiavé, doppiando il Comano (10-5 con poker di Matteo Crepaldi).

Il Brentonico torna al successo, Aquila rapace a San Michele


In casa Brentonico la vittoria mancava ormai da mesi, precisamente dal 18 ottobre scorso. La squadra dell’altopiano ha scelto la sfida-salvezza con il Mezzolombardo per ritrovare il sorriso e lo ha fatto a suon di gol: 9-1 il risultato finale, con Cappelletti (tripletta) e Passerini (doppietta) uomini da copertina della serata.
Non è stata da meno l’Aquila Rovereto, che ha avuto la meglio su una delle squadre del momento, l’Imperial Grumo, battuto 5-1 a San Michele all’Adige grazie alle marcature di Hodo (3), Dauti ed Hebovija.

Pollice alzato per Trento, Fiemme e Calcio Bleggio


Al termine della sesta giornata del girone di ritorno possono sorridere anche Trento e Futsal Fiemme, che attualmente si stanno giocando il terzo posto e il primato tra le trentine. I gialloblù hanno faticato non poco per avere la meglio sullo Jugend Neugries, che è sceso all’ultimo posto, agganciato a quota 13 punti dal Brentonico. Di Iancu, Mirco Vivian e Wegher le reti che hanno regalato i 3 punti alla formazione del capoluogo.
Battaglia doveva essere e battaglia è stata anche a Fai della Paganella, dove il Futsal Fiemme si è imposto con un solo gol di scarto: 6-5 il finale in favore della squadra allenata da Roberto Strazzeri, a segno con Sonato (tripletta), Zamboni (2) e Dallavalle. Ai locali non sono bastate la doppietta di Pittigher e le marcature di Beatrici, Samir e Tansella.
Bene, infine, anche il Calcio Bleggio, che ha compiuto un passo importante verso la salvezza battendo in trasferta il Pineta: 6-4 il punteggio in favore dei giudicariesi, trascinati dal “solito” Leonardo Serafini, autore di una tripletta.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri