SporTrentino.it
Serie B

Ritorno all' «amore» col successo per la Dolomiti Energia

Alla vigilia della «Festa degli Innamorati» la sfida fra chi non aveva mai vinto in stagione e chi non lo aveva fatto in trasferta sorride a quest'ultima, ovvero la Dolomiti Energia/Olympia Rovereto che passa sul campo friulano con Bazzanella (tripletta) e Thyago (doppietta) sugli scudi. Gara caratterizzata da ben cinque reti nel minuto finale dei due tempi: due nella prima frazione e ben tre nella ripresa.
La sfida inizia con buon piglio da entrambe le formazioni con Thyago che trova sempre pronto Paties e sul fronte opposto Measso e Kamencic a rendersi pericolosi. Il brasiliano arrivato a Rovereto da una settimana sblocca con un rasoterra la gara al 7'. I padroni di casa non si scompongono e vanno vicino al pari con Grava, ma la conclusione viene respinta da Granello sulla linea. Paties è decisivo sulle conclusioni di Thyago e Cristel, poi arriva il sesto fallo del Maniago e Frisenna batte il portiere di casa dai dieci metri. Borsatti colpisce il palo per il Maniago e nell'ultimo giro di lancetta Kamencic dimezza le distanze con un tiro preciso a fil di palo dalla sinistra, ma dopo dodici secondi Bazzanella riporta a più due i trentini su assist di Cristel dalla sinistra.

Mirko Bazzanella ha calato il tris a Maniago
Mirko Bazzanella ha calato il tris a Maniago

Inizio ripresa con il Maniago a spingere subito in avanti, ma Tita è vigile in avvio sulla conclusione di Rosset. Al 4' però è poker del Dolomiti Energia ancora con Bazzanella che infila Paties su passaggio di Moufakir. Non passa nemmeno un minuto che il Maniago torna sotto, bello spunto di Borsatti che sul secondo palo trova la deviazione vincente di Rosset. I padroni di casa provano ancora a riavvicinarsi, ma Salvador è decisivo salvando sulla linea una conclusione dell'ispirato Borsatti. Non sbaglia invece Bazzanella che firma il tris personale (e sono 16 in stagione) che infila da pochi passi un assist di Thyago liberatosi sulla sinistra con un numero. Cinque minuti dopo lo scambio dei favori: Bazzanella da destra gira col petto per l'ex Tenax che finta il tiro su Patias per poi dribblarlo ed insaccare a porta vuota. La gara sembra ormai in ghiaccio, ma i trentini staccano la spinta mezzo minuto prima della sirena con il baby Quarta (2004) e Measso pronti ad approfittare degli errori degli ospiti per tornare a meno due in otto secondi. Mette però il lucchetto al match lo spagnolo Chavi che si guadagna una punizione e poi la trasforma infilando il pallone fra portiere e difensore posti sulla linea di porta.
Per la Dolomiti Energia torna ad innamorarsi della vittoria dopo quasi due mesi, ma la testa è già alla terza trasferta di fila martedì alle 21 nello scontro diretto col Futsal Cornedo.

«Cuzzo» Frisenna implacabile dai 10 metri
«Cuzzo» Frisenna implacabile dai 10 metri

RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATGRI DEL 15° TURNO

MANIAGO - DOLOMITI ENERGIA 4-7

RETI: 6'08" pt e 13'40" st Thyago (DE), 15'59" pt Frisenna (DE), 19'27" pt Kamencic (M), 19'39" pt, 3'25" st e 8'53" st Bazzanella (DE), 19'29" st Quarta (M), 19'37" st Measso (M), 19'45" st Chavi (DE).

MANIAGO FUTSAL: Paties, Rosset, Quarta, Kamencic, Measso, Grava, Moras, Chivilò, Naibo, Kovacic, Borsatti, Fabbro. All. Mauro Polo Grava.
DOLOMITI ENERGIA FUTSAL: Tita, Thyago, Matteo Cristel, Salvador, Chavi, Moufakir, Frisenna, Fasanelli, Granello, Bazzanella, Onzaca, Ninz. All. Massimo Cristel.
ARBITRI: Anzisi di Mantova e De Giorgi di Modena.
CRONO: Zotta di Maniago.
NOTE: ammoniti Quarta, Kamencic, Measso e il preparatore dei portieri Marciano (M). Falli M pt 6, st 5; DE pt 3, st 2. Tiri liberi DE 1/1

Autore
Cristiano Caracristi
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video