Serie B
sabato 7 dicembre 2019
CALCIO A CINQUE
Il derby al Bubi, ma l’Olympia non sfigura
di Luca Franchini

L’Olympia tiene testa per oltre un tempo alla capolista Bubi Merano, che a metà ripresa trova l’accelerazione vincente e fa suo il derby regionale valevole per la decima giornata del campionato di serie B, confermandosi in vetta alla classifica del girone. I lagarini pagano a caro prezzo qualche leggerezza, ma si rendono comunque protagonisti dell’ennesima buona prestazione, che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione e per il raggiungimento dell’obiettivo, la conquista della salvezza.

La cronaca del match


I meranesi, forti del fattore campo, trovano subito il vantaggio con Rafinha, che dopo pochi secondi sblocca il punteggio. A propiziare il gol è un errore dell’ex di turno Marisa, che calcia orizzontalmente una rimessa laterale, intercettata dal forte giocatore brasiliano, poi lesto nel mettere la palla in rete. Tutto fin troppo facile per lui.
La squadra roveretana è però brava a ricomporsi, così come lo è Marisa nel ritrovare la giusta serenità e cattiveria agonistica, che gli permetteranno di uscire dal campo con un voto positivo, nonostante l’avvio shock.
L’Olympia concretizza la propria reazione al 13’, quando Matteo Cristel sigla il gol dell’1-1, anche se la gioia del pareggio dura soltanto un minuto, perché il capocannoniere del girone Beregula si libera della marcatura di Fratacci e sigla il nuova vantaggio del Bubi.

Il capitano e bomber del Bubi Merano Beregula
Il capitano e bomber del Bubi Merano Beregula

La squadra di mister Massimo Cristel non demorde e va vicina al nuovo pareggio in almeno un paio di occasioni, prima con Scalet dalla distanza e poi con una conclusione di Tonini, che trova il palo a negargli la gioia del gol.
A rompere l’equilibrio, dopo il 2-1 di metà gara, è l’espulsione di Matteo Cristel per fallo di mano in area al 7’ della ripresa, con conseguente calcio di rigore concesso alla formazione di casa e realizzato da Beregula, che al 18’ siglerà poi la personale tripletta sfruttando un errore in uscita di Ceschini, nell’occasione forse ostacolato in maniera fallosa da un avversario.
Nel mezzo ci sono anche la seconda rete di Rafinha, al 9’, e quella di Trunzo, all’11’, così come la 14esima rete stagionale in campionato di Frisenna, che capitalizza un bel uno-due tra Scalet e Granello.

Frisenna e Scalet dell'Olympia Rovereto
Frisenna e Scalet dell'Olympia Rovereto

Il Bubi conferma così il proprio primato in classifica, mentre l’Olympia raccoglie comunque nuove indicazioni positive, che lasciano ben sperare in vista dell’importante impegno casalingo di sabato prossimo, quando per l’ultima giornata del girone d’andata a Rovereto arriverà la Canottieri Belluno.

GLI ALTRI INCONTRI DI GIORNATA E LA CLASSIFICA AGGIORNATA

BUBI MERANO – OLYMPIA ROVERETO 6-2


BUBI MERANO: Ninz, Ouddach, Manzoni, Caverzan, Donoshita, Beregula, Trunzo, Divjacev, Caregnato, Moretti, Akkari, Passadore. Allenatore: Saiani.
OLYMPIA ROVERETO: Ceschini, Guarda, Mat. Cristel, Zanini, Fratacci, Marisa, Frisenna, Tenca, Granello, Tonini, Scalet, Tita. Allenatore: Mas. Cristel.
ARBITRI: Anzisi di Mantova e Sgueglia di Caserta.
CRONO: Reinisch di Bolzano.
RETI: 1’pt e 9’st Rafinha (B), 13’pt Mat. Cristel (O), 14’pt, 7’st rig. e 18’st Beregula (B), 11’st Trunzo (B), 20’st Frisenna (O).
NOTE: espulso Mat. Cristel (O) al 7’st per fallo di mano in area.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,11 sec.

Inserire almeno 4 caratteri