Serie C1
venerdì 13 dicembre 2019
CALCIO A CINQUE
L'anticipo finisce in parità, il Mosaico può tentare l'allungo
di Luca Franchini

Il Calcio Bleggio conferma di aver ritrovato se stesso, ferma sul pareggio la big Febbre Gialla, aggancia a quota 11 in classifica i “cugini” del Comano Terme Fiavé e lancia la possibile fuga del Mosaico, che stasera può portarsi a +5 sulla prima delle inseguitrici. Un’impresa comunque non facile per la nuova capoclassifica bolzanina, attesa dalla trasferta di Brentonico, ricordando che Pizzardi e compagni devono ancora osservare il turno di riposo.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DOPO L'ANTICIPO

Leo Serafini risponde a Crepaldi: finisce 7-7


Leonardo Serafini risponde colpo su colpo a Matteo Crepaldi (i due segneranno un poker di reti ciascuno) e regala un prezioso pareggio al Calcio Bleggio nel testacoda con la Febbre Gialla, anche se a fine partita entrambe le squadre avranno di che recriminare. I giudicariesi per non essere riusciti a conquistare una vittoria di prestigio (e pesante in termini di classifica) dopo essersi trovati avanti 7-4. I bolzanini, dal canto loro, per una direzione di gara ritenuta troppo fiscale, soprattutto in occasione del “rosso” comminato a capitan Lazzarini nella ripresa per doppio giallo.

Leonardo Serafini, cannoniere del Calcio Bleggio
Leonardo Serafini, cannoniere del Calcio Bleggio

Dopo un buon avvio della Febbre Gialla, che a fine gara non manca di lamentare il non funzionamento del tabellone luminoso (con conseguente cronometraggio manuale), il Calcio Bleggio fa valere il fattore campo e va negli spogliatoi alla pausa di metà gara sul 4-2 a proprio favore. La Febbre Gialla riaggancia i locali sul 4-4, poi c’è l’espulsione per doppia ammonizione di Lazzarini, con i bleggiani che ne approfittano prima per portarsi sul 5-4 e poi per allungare il passo, fino al 7-4. Nel finale, però, Crepaldi, De Sarro e Garbin (doppietta per lui) riacciuffano un ormai insperato pareggio, che non accontenta nessuno.
Per il Calcio Bleggio, oltre a Leonardo Serafini, vanno a segno anche Andrea Serafini, Marco Serafini e Malacarne.

Il Mosaico nella tana del Brentonico


Nel campionato in corso, il campo di Brentonico non si è confermato quel fortino inespugnabile della scorsa stagione, ma l’impegno che attende stasera la capolista Mosaico non è dei più semplici. I brentegani sono in serie negative da cinque giornate e potrebbero trovare proprio nella sfida alla prima della classe i giusti stimoli e la svolta, per cominciare a scalare posizioni in classifica e abbandonare l’attuale (e pericolosissimo) penultimo posto.
Il Mosaico, invece, ha vinto 11 delle 12 partite fin qui disputate, battuto soltanto dalla Febbre Gialla (5-4). Va da sé che non possa che avere i favori del pronostico dalla propria parte. Attenzione, però, a dosare il “gas”, per evitare un fatale testacoda.

A Vezzano il big match di giornata


Se è vero che il Mosaico non dovrà sottovalutare il Brentonico, altrettanto dovranno fare Trento e Futsal Fiemme con le rispettive avversarie di giornata. Gli aquilotti, che lunedì sera saranno impegnati nella finale di Coppa Italia con il Mosaico, riceveranno la visita dell’Altopiano Paganella. Dopo cinque sconfitte consecutive, Tansella e compagni hanno conquistato due successi nelle ultime due giornate e hanno ritrovato il mordente dell’avvio di campionato, che li aveva visti grandi protagonisti.
Il Futsal Fiemme, invece, se la vedrà in trasferta contro la sorpresa Fraveggio, che vuole prontamente riscattare la battuta d’arresto patita a Levico Terme sette giorni fa per riappropriarsi del quarto posto. Una vittoria contro la squadra di mister Strazzeri permetterebbe alla formazione di Vezzano di superare l’avversaria di giornata e di rimettersi in coda al Trento, in attesa di recuperare il match con il Pineta (14 gennaio 2020).

Punti importanti in palio a Laives e Mezzolombardo


Quella odierna sarà una giornata importante per la corsa alla salvezza delle rotaliane Mezzolombardo e Imperial Grumo. La squadra allenata da Luca Ghezzer riceverà la visita dell’Aquila Rovereto, che oltre ai già squalificati Luan ed Eder Guri dovrà rinunciare anche ad Hoxha, fuori per una giornata a causa dell’espulsione rimediata nell’ultimo turno di campionato.
L’Imperial Grumo, invece, vuole riportare sul campo del Pineta le buone impressioni destate venerdì scorso nel match perso di misura con la capolista Mosaico, conscio che una prestazione di pari livello questa volta potrebbe valere i 3 punti.

Il Levico Terme fa visita allo Jugend Neugries


A chiudere il programma è la sfida tra il fanalino di coda Jugend Neugries e il Levico Terme. Sulla carta il pronostico potrebbe sembrare scontato, ma i bolzanini hanno effettuato un importante cambio di passo e sono reduci da tre risultati utili consecutivi (vittoria con il Pineta e pareggi con Mezzolombardo e Aquila Rovereto). Il Levico, che dal canto suo viaggia con il morale alto dopo il bel successo sul Fraveggio, non potrà e non dovrà abbassare la guardia, con l’obiettivo di proseguire nella sua rincorsa a un posto nella top 5.

Partite e arbitri della 13ª giornata



TRENTO – ALTOPIANO PAGANELLA (a Gardolo ore 21; Betta e Trapin di Bolzano)
FRAVEGGIO – FUTSAL FIEMME (a Vezzano ore 21; Bushi di Rovereto e Mehilli di Trento)
JUGEND NEUGRIES – LEVICO TERME (a Bolzano Palasport ore 21; Testa di Merano e Cassata di Bolzano)
MEZZOLOMBARDO – AQUILA ROVERETO (a Mezzolombardo Ist. Martini ore 21; Frediani e Meli di Bolzano)
PINETA – IMPERIAL GRUMO (a Laives ore 21; Savoca e Cazzato di Merano)
BRENTONICO – MOSAICO (a Brentonico ore 21; Colomberotto di Trento e Parisi di Rovereto)
CALCIO BLEGGIO – FEBBRE GIALLA 7-7 (giocata ieri sera; Tallabaci e M. Agosti di Trento)
Riposa: COMANO TERME FIAVÉ

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri