Serie C2
venerdì 24 gennaio 2020
CALCIO A CINQUE
Il Cles torna alla vittoria, insidia trasferta per le big
di Luca Franchini

Dopo aver raccolto un solo punto nelle ultime sette giornate, il Cles ritrova il sorriso e la vittoria nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie C2, che stasera vedrà le prime tre della classifica impegnate tutte in trasferta.

A Cles decidono Di Risio, Pancheri e le parate di Ianes


Era il 22 novembre 2019 quando il Cles superava 5-3 la Vigolana e si confermava tra le felici sorprese del torneo. Da lì, però, la marcia del team noneso si è bruscamente interrotta, con un filotto di ben sei sconfitte consecutive, nell’ordine contro Calcio a 5 Rovereto, Sacco San Giorgio, Futsal Rovereto, Dx Generation, Altipiani e Tavernaro.
La nuova svolta pare essere arrivata con l’inizio del girone di ritorno. Venerdì scorso è arrivato il primo punto del 2020, con il rocambolesco 14-14 sul campo del Fiavé, a precedere il successo nell’anticipo della seconda giornata con lo Judicaria, che dal canto proprio può rammaricarsi per aver concretizzato poco a fronte delle tante occasioni create.

La formazione del Cles, tornata al successo
La formazione del Cles, tornata al successo

A decidere la contesa sono state le reti di Di Risio e Pancheri: la squadra di casa è andata in gol dopo appena 30” sugli sviluppi di un corner. Poi a salire in cattedra è stato il portiere del Cles Ianes, che ha più volte sbarrato la strada ai giudicariesi, fermati anche dai “legni”.
Nella ripresa, Luca Lodovisi (alla tredicesima marcatura in campionato) ha riportato in parità la contesa, a precedere il gol partita della formazione allenata da Nicola Piechele, arrivato nel finale. La rete, anche in questo caso, è maturata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, contestato dagli ospiti: 2-1 e 3 punti per il Cles, che è così salito a quota 20 punti, a tre lunghezze dallo Judicaria.

Insidia trasferta per le big


Sulla carta il pronostico parla a favore delle big del massimo torneo provinciale, ma l’insidia trasferta è dietro l’angolo. La capolista Altipiani, ancora imbattuta in campionato con 14 vittorie e 2 pareggi nelle 16 partite fin qui disputate, farà visita alla variabile impazzita Dx Generation, capace di battere 6-4 il Futsal Rovereto nel primo impegno del 2020 e poi caduta pesantemente (sette giorni fa) sul campo del Calcio a 5 Rovereto.
Quest’ultimo, oggi, dovrà vedersela con la Ledrense, che aveva chiuso il 2019 con quattro successi consecutivi. La formazione di Tiarno di Sotto ha inaugurato il 2020 con una doppia sconfitta, nella speranza di riuscire a tornare quella ammirata in dicembre, condizione necessaria per provare a contenere l’ira agonistica di Baldessarini e compagni.
Gode di buona salute la Sacra Famiglia, che è in serie positiva da tre giornate, in cui ha conquistato altrettanti successi. Stasera la formazione allenata da Simoncelli proverà a calare il poker a Trento contro il Cus Trento.

Futsal Rovereto decimato dalle squalifiche


Non è sicuramente un buon momento per il Futsal Rovereto, che vede pericolosamente allontanarsi il treno delle migliori. E anche quello dei playoff. L’avversario di giornata, il Tavernaro, è più che abbordabile per i lagarini, che però dovranno fare a meno di alcuni pezzi da novanta. Con Hernan Caruso fuori per cinque giornata (out già venerdì scorso), è arrivata anche la squalifica per due turni del capitano Samuele Macino, a cui si aggiunge pure quella (per una giornata) di Matteo Tranquillini.
Il Futsal Rovereto è reduce da tre sconfitte consecutive, l’ultima patita di misura per mano della capolista Altipiani. Il Tavernaro, invece, venerdì scorso è stato sconfitto in casa dal Sacco San Giorgio, ma ha vinto due delle ultime quattro partite, contro Cus Trento e Cles, tornando in corsa per la salvezza dopo un difficile avvio di torneo.

Ischia, Sacco e Vigolana provano a sfruttare il fattore campo


Forte della vittoria a inizio settimana nel recupero con la Gostivar, battuta 7-2 in Val di Cembra, l’Ischia proverà a sfruttare l’onda benevola stasera nella sfida interna al Castel Ivano, che a propria volta ha ritrovato il sorriso venerdì scorso battendo con un netto 8-3 la Ledrense.
Il Sacco San Giorgio, invece, va in cerca della necessaria continuità di risultati, ma per farlo stasera dovrà battere la concorrenza di un Fiavé in crescita, che ha collezionato tre vittorie e un pareggio nelle ultime quattro giornate. I giudicariesi scenderanno a Rovereto privi dello squalificato Margonari, out per una giornata.
Ad ogni modo, il Sacco non dovrà abbassare la guardia. Medesimo discorso per la Vigolana, che parte con i favori del pronostico nel match interno contro una Gostivar in picchiata libera, sconfitta negli ultimi sei turni di campionato.

Partite e arbitri 2ª giornata di ritorno (venerdì 24 gennaio)


Cles – Judicaria 2-1 (giocata ieri a Cles; Mollace di Trento)
Cus Trento – Sacra Famiglia (a Trento Sanbapolis ore 21; Ricci di Rovereto)
Dx Generation – Altipiani (a Levico Palazzetto ore 21.30; Frignani di Trento)
Ledrense – Ca5 Rovereto (a Tiarno di Sotto ore 21.15; Stefani di Arco-Riva)
Futsal Rovereto – Tavernaro (a Rovereto Palazzetto ore 21.45; Civettini di Arco-Riva)
Ischia – Castel Ivano (a Pergine Ist. Garbari ore 21.30)
Sacco San Giorgio – Fiavé (a Rovereto Don Milani ore 21; Vettori di Rovereto)
Vigolana – Gostivar (a Vigolo Vattaro ore 21.30; Alosi di Trento)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri