Serie B
sabato 22 febbraio 2020
CALCIO A CINQUE
L’Olympia cede di misura all’Udine City
di Luca Franchini

Non è bastata una buona Olympia Rovereto per superare la concorrenza dell’Udine City, che si è imposta di misura e ha confermato la propria candidatura per un posto nei playoff. I roveretani sono rimasti in partita fino alla fine, sconfitti 3-2 ma con l’onore delle armi.

Il portiere Ceschini, migliore in campo per l'Olympia
Il portiere Ceschini, migliore in campo per l'Olympia

Al Pala Don Milani è andata in scena la classica partita da “tripla”, che ha premiato i friulani. All’Olympia è mancata un po’ di precisione sotto porta, complice anche l’ottima giornata vissuta dal portiere avversario, emulato dal numero 1 di casa Ceschini, migliore in campo per la formazione allenata da Massimo Cristel.
I lagarini non hanno tradito i propri tifosi e, come spesso accaduto in stagione, sono riusciti a offrire una prestazione di ottimo spessore. Il match è stato vivace ed equilibrato: dopo un paio di occasioni capitate sui piedi di Fratacci (che spara prima alto e poi di poco a lato) e Moufakir, a sbloccare il punteggio sono stati gli ospiti, che si sono portati in vantaggio ad appena 28” dal riposo di metà gara.
A siglare il primo vantaggio dei friulani è stato Turolo, che ha approfittato delle marcature un po’ “larghe” della squadra di casa, in quel momento carica di cinque falli.
Al 5’21” della ripresa Stendler ha siglato il 2-0: il tiro del nazionale sloveno è stato leggermente deviato da Scalet, ma ha comunque terminato la propria corsa in rete.
L’Olympia non si è demoralizzata e ha ripreso a macinare gioco, trovando la via del gol con Granello, a segno con un tap-in vincente. Nel finale di partita, i roveretani hanno giocato la carta del portiere di movimento, vicinissimi al gol del pareggio con Scalet e Tonini. In entrambi i casi, però, a raccogliere applausi è stato il portiere dell’Udine City, che ha salvato il risultato.
Ad andare in rete, invece, è stato Barile, che ha fissato il punteggio sul 3-1 al 17’27”, a precedere la rete del definitivo 3-2 siglata da Frisenna al 19’36”.
Nonostante la sconfitta, l’Olympia ha mantenuto 9 punti di vantaggio sulla zona playout, ovvero sulla coppia composta da Futsal Atesina e Palmanova, sconfitte da Bubi Merano e Atletico Nervesa. Sabato prossimo Ceschini e compagni faranno visita all’Arzignano Team.

RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

OLYMPIA ROVERETO – UDINE CITY 2-3


OLYMPIA ROVERETO: Ceschini, Zanini, Mat. Cristel, Fratacci, Marisa, Frisenna, Moufakir, Granello, Tonini, Guarda, Scalet, Rizzardi. Allenatore: Mas. Cristel.
UDINE CITY: Verdicchio, Ianesi, Martinez Rivero, Turolo, Della Bianca, Chtioui, Stendler, Osso, Barile, Goranovic. Tomasino. Allenatore: Pittini.
ARBITRI: Francesco Sgueglia di Caserta e Mattia Landi di Prati.
CRONO: Leonardo Parisi di Rovereto.
RETI: 19’32”pt Turolo (U), 5’21”st Stendler (U), 12’35”st Granello (O), 17’27”st Barile (U), 19’36”st Frisenna (O).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri