SporTrentino.it
Serie B

Pordenone amara per la Dolomiti Energia

Trasferta poco fortunata per la Dolomiti Energia Futsal in Friuli per recuperare l'ottavo turno di andata saltato a dicembre. Gara che ha vissuto su episodi che hanno penalizzato la formazione trentina, anche se comunque il team di casa ha meritato il successo «senza se e senza ma».

Avvio di marca neroverde con l'ottimo e potente Koren che nei primi minuti si rende protagonista prima con un palo e poi con una conclusione vincente dopo doppia finta sull'avversario. La Dolomiti Energia prova a reagire con Simoncelli e Fasanelli, ma anche Ceschini si fa trovare pronto sulle iniziative friulane con un prezioso intervento su Finato. Poco dopo Chavi, appena entrato, riceve direttamente dal proprio portiere, conclusione al volo che Vascello va a togliere dall'incrocio. Il portiere di casa raddoppia clamorosamente al 12' sorprendendo Ceschini dalla propria area con il pallone sotto la traversa. Minuto di tilt lagarino (cosa che succede purtroppo spesso) e tris di Milanese che approfitta di un disimpegno difensivo errato. Nel finale Salvador colpisce il palo a pochi secondi dalla fine con i padroni di casa con cinque falli ed un sesto che, su Onzaca, non viene valutato come tale.

Rosso severo per il portiere Ceschini
Rosso severo per il portiere Ceschini

La ripresa inizia col «giallo», anzi col cartellino rosso mostrato con eccessiva severità a Ceschini per un'uscita valutata fallosa dal secondo arbitro a cui aggiunge anche la chiara occasione da rete per il giocatore di casa. Il Pordenone ci mette poco a mettere a frutto il «power play» e dopo 19 secondi e un palo di Koren è Milanese a firmare la doppietta con una conclusione balisticamente perfetta.
La Dolomiti Energia stavolta fatica a riemergere e per qualche minuto è in balia dei friulani che all'ottavo minuto infilano la porta di Tita ancora due volte: prima con una conclusione sotto il sette di Piccirilli e poi con un rasoterra a fil di palo di Finato.
Il team di Cristel prova a salvare la bandiera, ma la serata ormai ha preso la brutta piega e così Bazzanella colpisce il palo con una bella conclusione, Vascello disinnesca una «puntata» di Chavi e un'uscita vincente del secondo portiere Casula su Thyago.
La «prima» dei due nuovi arrivi ha visto delle buone cose da parte di entrambi che, ovviamente, devono trovare più sintonia nelle prossime partite con gli schemi della squadra.
Sabato a Maniago ci sarà uno scontro diretto importante per le «pentere» che saranno giocoforza senza Ceschini e probabilmente anche di Matteo Cristel che dopo pochi minuti a Pordenone ha avuto una noia muscolare. Con la speranza di recuperare qualcuno fra Frisenna, Tenca, Moufakir e, soprattutto, Ninz.

Foto Leo Hodaj

PORDENONE-DOLOMITI ENERGIA 6-0

RETI: 4'40" pt Koren, 11'21" pt Vascello, 11'30" pt e 1'44" st Milanese, 7'12" st Piccirilli, 7'28"st Finato.
PORDENONE: Vascello, Tosoni, Dus, Koren, Milanese, Finato, Grigolon, Spatafora, Zoccolan, Cigana, Piccirilli, Casula. All. Gianluca Asquini.
DOLOMITI ENERGIA: Ceschini, Thyago, Matteo Cristel, Salvador, Chavi, Fasanelli, Granello, Bazzanella, Onzaca, Tonini, Simoncelli, Tita. All. Massimo Cristel.
ARBITRI: Ciriotto di Treviso e Zucchiatti di Tolmezzo
CRONO: Copat di Pordenone.
NOTE: espulso a 1'25" st Ceschini (DE) per fallo su avversario con evidente occasione di andare in rete; ammoniti Milanese, Finato, Spatafora (P). Falli P pt 5, st 3; pt 2, st 2. Nessun tiro libero

Autore
Cristiano Caracristi
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video