calcioa5.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C1

A Gardolo c'è Trento-Futsal Atesina, è l’ora della verità

Il Trento per operare l’aggancio in vetta e tornare in corsa per la vittoria finale. Il Futsal Atesina per chiudere i conti e garantirsi la promozione in serie B con un turno d’anticipo.
Stasera a Gardolo (ore 21) potrebbero decidersi le sorti del campionato di serie C1, giunto alla penultima giornata. La capolista Futsal Atesina, a +3 in classifica, in caso di vittoria potrebbe stappare lo spumante, mentre in caso di successo dei padroni di casa il verdetto verrebbe rimandato all’ultimo turno del torneo, con la conseguente possibilità di assistere a uno spareggio.

Stasera il Trento è chiamato a una nuova impresa
Stasera il Trento è chiamato a una nuova impresa

Tutto dipenderà dall’esito del match odierno, tra due squadre che durante la stagione sono riuscite a mantenere un incredibile ruolino di marcia: 25 vittorie in 26 partite per il Futsal Atesina, che ha incassato un solo ko, l’8 ottobre scorso alla seconda di campionato contro il Mosaico, mentre per il Trento sono arrivati 24 successi, a fronte di due sole sconfitte.
Gli aquilotti, chiamati per buona parte della stagione a fare i conti con infortuni e problemi di organico, sono riusciti a rimanere aggrappati al sogno serie B grazie a una lunga serie di imprese, tanti successi maturati nei finali di partita, in rimonta. Un dato che la dice lunga sul carattere di una squadra che ha saputo dimostrarsi tale, con i giocatori di maggiore esperienza supportati da un gruppo di giovani che ha apportato il proprio determinante contributo.
Il match d’andata fu vinto (6-3) dal Futsal Atesina, che nei minuti finali riuscì a operare lo strappo decisivo. Oggi si giocherà a Gardolo e il fattore campo, questa volta, sarà a favore del Trento.

La capolista Futsal Atesina, assoluta protagonista del torneo
La capolista Futsal Atesina, assoluta protagonista del torneo

«Per noi è già un miracolo essere arrivati alla penultima giornata a giocarci la possibilità di agganciare la vetta della classifica – commenta Andrea Scalet, uno dei giocatori di maggiore qualità ed esperienza della formazione gialloblu -. Il Futsal Atesina ha finora perso una sola partita, noi due. Con questo ruolino di marcia, in altre stagioni, si sarebbe già festeggiata la vittoria del campionato da qualche settimana. Basti pensare che una squadra come il Real Bubi Merano, terza in classifica, è a -17 dalla vetta e a -14 da noi».

Andrea Scalet (Trento) in azione
Andrea Scalet (Trento) in azione

Ai ragazzi di mister Loss servirà una nuova impresa. «Ci proveremo, contenti di essere riusciti a conquistarci questa occasione – aggiunge Scalet -. Giocheremo senza pressioni addosso, perché siamo consapevoli di essere arrivati fin qui superando mille difficoltà, in primis legate agli infortuni».
Vedi quelli di Giuseppe Fratacci (fuori per quasi tutta la stagione e ancora alle prese con qualche fastidio), del portiere Stefano Micheletti (rientrato due settimane fa) e del capitano Giovanni Scaduto. Lo stesso Scalet è rimasto lontano dal campo per due mesi, per sua fortuna nel periodo della pausa natalizia e del successivo stop al campionato imposto dalla pandemia.
«Siamo scesi in campo contati per tre quarti della stagione, ma è inutile piangerci addosso – spiega ancora Scalet -. Sappiamo di aver già fatto tanto, di avere una squadra buona e di aver compiuto un miracolo per arrivare fino a qui. A Fiavé, contro il Calcio Bleggio, ci eravamo trovati sotto nel punteggio 6-1 e poi siamo riusciti a ribaltare il risultato. Idem con il Futsal Fiemme. Con il Pineta abbiamo vinto grazie a due gol nel finale, con il Mosaico all’ultimo scampolo di partita. In un modo o nell’altro siamo sempre riusciti a portare a casa il risultato. Va dato grande merito ai “vecchi”, ma anche ai giovani, vedi il classe 2004 Bommassar, i fratelli Luca e Mirco Vivian. È bello pensare di poter vincere qualcosa e proveremo a farlo. Come detto, lontani dalle pressioni, consci di quello che già siamo riusciti a fare e di come siamo riusciti a farlo».
Di indubbio valore quello che è riuscito a fare il Futsal Atesina, che ha vinto tutte e 13 le partite disputate in casa, con 12 vittorie e una sconfitta (quella contro il Mosaico alla seconda di campionato) in trasferta. La squadra allenata da Thomas Giuliani vanta sia il miglior attacco (con 199 reti) che la miglior difesa (54 gol subiti), mentre il Trento ha messo a segno 180 reti, a fronte delle 72 subite, con 12 successi e un “ko” in casa. Idem in trasferta.
I migliori marcatori delle due squadre sono Alessio Wegher per il Trento (54 gol) e Matthias Degasperi per il Futsal Atesina (39).

PROGRAMMA DELLA GIORNATA E CLASSIFICA

Le altre sfide della giornata

Con il Levico Terme già retrocesso in serie C2 e Bressanone e Jugend Neugries già sicure di doversi giocare la permanenza in categoria nella sfida dei playout, rimane solo da definire la squadra che salirà in serie B, una tra Futsal Atesina e Trento (l’altra prenderà parte ai playoff interregionali).
Le altre partite squadre impegnate nel massimo torneo regionale, dunque, potranno ambire a migliorare la loro posizione in classifica, ma senza obiettivi concreti da raggiungere.
Il Real Bubi Merano, già sicuro del proprio terzo posto, andrà a far visita all’Alpe Cimbra, mentre il Calcio Bleggio andrà in cerca di una vittoria con il Mosaico per garantirsi la quarta piazza, un risultato che avrebbe un determinato peso specifico per i giudicariesi.
Il Futsal Fiemme, quinto in classifica, se la vedrà con la Gostivar, i bolzanini del Pineta e della Febbre Gialla rispettivamente con il Mezzolombardo e il Bressanone. Il già retrocesso Levico Terme, infine, proverà ad aggrapparsi all’orgoglio per andare a caccia di un successo che ancora manca in questa stagione: l’avversario di giornata sarà lo Jugend Neugries.

Alpe Cimbra-Mosaico: il giudice sportivo decreta il 6-0 a tavolino

Nella giornata di giovedì è arrivata l’attesa decisione del giudice sportivo in merito alla partita del 22 aprile scorso tra Alpe Cimbra e Mosaico. Il match era sul punteggio di 8-3 per l’Alpe Cimbra, quando l’allenatore dei bolzanini (come riportato dal comunicato emesso ieri dalla Figc) ha ritirato la propria squadra, chiedendo agli arbitri di sospendere la partita. Ai direttori di gara, sempre secondo quanto riportato dal comunicato, non è rimasto che interrompere le ostilità in seguito al ritiro del Mosaico.
Quest’ultimo è stato ritenuto responsabile dell’impedimento del regolare svolgimento della gara, con conseguente sconfitta a tavolino (6-0). Per il club bolzanino sono arrivate anche due pesanti squalifiche (4 giornate ad Haddad e tre a Stellato).

Partite e arbitri (venerdì 6 maggio)

Trento – Futsal Atesina (a Gardolo ore 21; G. Moser di Trento e Ricci di Rovereto)
Alpe Cimbra – Real Bubi Merano (a Lavarone ore 21; Alosi di Trento e Nejjari di Rovereto)
Calcio Bleggio – Mosaico (a Fiavé ore 21; Tallabaci e Dagostino di Trento)
Futsal Fiemme – Gostivar (a Cavalese ore 21; Frediani e Corradini di Bolzano)
Jugend Neugries – Levico Terme (a Bolzano Gasteiner ore 21; Picca di Merano e Leto di Bolzano)
Pineta – Mezzolombardo (a Laives ore 21; Savoca e Bellinvia di Merano)
Febbre Gialla – Bressanone (a Bolzano via Roen ore 21; Meli di Bolzano e Cazzato di Merano)
Riposa: Imperial Grumo

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video