SporTrentino.it
Serie B

Le pantere hanno sette vite

Chissà se le pantere, come i cuginetti gatti, possiedono le proverbiali sette vite, ma al ritorno sul parquet le pantere della Dolomiti Energia hanno dimostrato che esista questa possibilità. Primo tempo che inizia nel peggiore dei modi per i padroni di casa che si trovano subito sotto di due gol, entrambi nel secondo minuto di gioco. Prima Besic direttamente su punizione infila sotto il «sette» alla destra di Tita, poi Sovdat liberato al limite dell'area batte il portiere di casa con una conclusione precisa. La squadra di Cristel prova a reagire, ma Aquilino viene poco chiamato in causa. Al 7' ancora Besic su punizione beffa Tita e la strada si fa in salita anche se i padroni di casa riescono ad aumentare la propria intensità. Ci pensa Bazzanella (al rientro in campo dopo 17 mesi) a rimettere in corsa i suoi con un preciso diagonale che s'insacca nell'angolo basso. Ma i lagarini cominciano a collezionare fallii e mandano tre volte i friulani al tiro dai 10 metri: Ninz ipnotizza i tiratori friulani che mandano due volte sul fondo (Besic e Bozic) fermando Bojkic (capocannoniere dell'ultimo massimo campionato sloveno) in spaccata. Le cose per il Dolomiti Energia si complicano quando Moufakir rimedia due gialli per proteste e lascia i suoi in inferiorità numerica col terzo gol di Besic e poker friulano proprio al limite dei due minuti con l'uomo in più con in mezzo due pali colpiti dagli ospiti. Prima della sirena, Ninz strega ancora Besic al quarto «libero» e Bazzanella riattacca la bombola ai suoi firmando direttamente su punizione il dimezzamento delle distanze con cui si va al riposo.

Mirko Bazzanella, tripletta al rientro
Mirko Bazzanella, tripletta al rientro

Il secondo tempo dimostra che le «pantere» sono ancora vive: non passano nemmeno due minuti che Salvador infila sul primo palo Aquilino dopo scambio con Tonini. La gara diventa più equilibrata con occasioni su ambo i fronti, anche se il bello è condensato tutto negli ultimi sette minuti. È il giovane Tonini a firmare il pari, deviando col petto una conclusione da fuori di Marisa e beffando Braida (entrato al posto di Aquilino messo ko da una conclusione al volo di Bazzanella parata col volto). Il gol mette le ali all'Olympia che confeziona il sorpasso dopo poco più di un minuto: Azione di Onzaca sulla destra, respinta corta di un difensore e Tenca è pronto a ribadire in rete. Il Palmanova prova il portiere di movimento con lunghi fraseggi e proprio quando sta per iniziare l'ultimo minuto centra il pari con Bozic. Ma passano pochi secondi e Tenca riporta avanti i padroni di casa con una fuga sulla sinistra ed il diagonale vincente. Chiude Bazzanella con la porta vuota. Per la Dolomiti Energia l'esordio è archiviato con tre punti pesanti e sabato prossimo trasferta sul campo del Futsal Cornedo.

Loris Tenca, protagonista nel finale
Loris Tenca, protagonista nel finale

Foto Leo Hodaj dalla pagina Facebook Olympia Rovereto

DOLOMITI ENERGIA - PALMANOVA 7-5

RETI: 1'22"pt, 6'42"pt e 17'41"pt Besic (P), 13'43"pt, 18'32"pt e 19'53"st Bazzanella (DE), 1'48"pt Sovdat (P); 1'39"st Salvador (DE), 12'41"st Tonini (DE), 13'46"st e 19'07"st Tenca (DE), 18'59"st Bozic (P),
DOLOMITI ENERGIA: Tita, Salvador, Moufakir, Marisa, Fasanelli, Tenca, Granello, Bazzanella, Onzaca, Tonini, Pupuleku, Ninz. All. Cristel.
PALMANOVA: Aquilino, Besic, Sestili, Cirulli, Sluga, Dorigo, Bojkic, Bozic, Kandic, Langella, Sovdat, Braida. All. Criscuolo.
ARBITRI: Casadei di Cesena e Zorzi di Reggio Emilia.
CRONO: Criscione di Bergamo.
NOTE: espulso Moufakir (DE) al 15'47" pt per doppia ammonizione; ammoniti Granello (DE) e Sluga (P). Falli: DE pt 9, st 2; P pt 5, st 4. Tiri liberi: DE nessuno, P 0/4

RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATORI DEL PRIMO TURNO

Autore
Cristiano Caracristi
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,515 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video